Mondo Eventi Campania, Maria Pirozzi e Sabrina Amoroso sono le nuove Miss

Mondo Eventi Campania, ecco i nomi delle nuove Miss: Maria Pirozzi è Miss Mamma Da Sogno e Sabrina Amoroso è Miss Neapolis. 


Sabrina Amoroso Miss Neapolis 2017

Caserta – Teatro, musica, magia e bellezza! Queste le chiavi del successo della meravigliosa serata, organizzata dall’agenzia di moda e spettacolo “Mondo Eventi


Maria Pirozzi e Sabrina Amoroso

Campania” di Carlo Sommella, la cui testimonial è la modella e fotomodella Pina Fiorucci, svoltasi negli studi di televisivi di Italia Mia a Caserta. Due i concorsi a cui hanno partecipato in numerose mamma e giovani promesse della moda. La prima edizione di “Una mamma da sogno” è culminata con l’incoronazione di Maria Pirozzi, giovane mamma di Mugnano, bionda e dal sorriso smagliante, che ha incantato il pubblico e la giuria sfilando in passerella prima con un abito casual e poi con un abito elegante. “Miss Neapolis” invece, è un concorso storico dell’agenzia, giunto ormai alla sua quarta edizione e che ha visto il passaggio di corona dalla precedente Miss Neapolis 2016, ossia Viviana Romano alla nuova Miss Neapolis 2017 ossia Sabrina Amoroso. Sabrina, di circa vent’anni, ma già una grande promessa della moda, ha incantato tutti col suo portamento e la sua solarità ed emozionatissima per la vittoria è stata premiata dal patron dell’agenzia Carlo Sommella. Nel corso della kermesse, presentata dalla


Maria Pirozzi- Miss Una Mamma Da Sogno

giornalista Sonia Sodano, inoltre c’è stata l’esibizione della compagnia il proscenio con la commedia in atto unico dal titolo “Storia di tutti i giorni”, con la regia di Marco Corpo e Liliana Lunario. Si sono poi alternati numerosi ospiti canori della Big Stone Studio, etichetta indipendente di Massiomo Curzio. Non è mancata la partecipazione del piccolo, ma grande mago Magik Mirko col suo spettacolo di magia. Alla fine si è annunciato il prossimo concorso, ossia la seconda edizione di “Miss & Mister Generation”, le cui iscrizioni sono già aperte a tutti. L’agenzia “Mondo Eventi Campania” da oltre venti anni nel settore della moa e dello spettacolo offre non solo la possibilità di partecipare a concorsi di bellezza, ma anche di partecipar a shooting, casting, sfilate, corsi di portamento e posa fotografica e molto altro ancora. Per info chiamo il 329 24 87 467 oppure visita la pagina facebook Pina & Carlo Agenzia di Modelle

Apre Ravigan, il primo ristorante “primordiale” campano

Gourmet e tradizione rivisitata, il tutto condito da un modo tutto nuovo di immaginare il “cucinare”. Apre il Ravigan, primo ristorante “primordiale” campano ed il menù è tutto un programma grazie alla collaborazione con #ficheraversion. L’ inaugurazione fissata per lunedì 9 gennaio ore 19 a Cardito (NA).

Il Ravigan punta da subito a diventare il pub più innovativo della Campania: un nuovo modo di intendere la cucina e la socialità, soprattutto aldilà dei social. Qui non parliamo, infatti, di Facebook, Twitter e simili, la mission dei soci di questo progetto imprenditoriale è diventare un punto di riferimento e d’incontro per tutti. Non solo mangiare e bere ma soprattutto, stare insieme, conoscersi, divertirsi e condividere. Ravigan vuole essere la casa di tutti coloro che credono nella socialità, nella buon musica, nei format innovativi con un occhio e mezzo strizzato a chi cerca il gusto del buon cibo, il bere di qualità e i dolci artigianali. Punto forte del menù è sicuramente la collaborazione con #ficheraversion, il noto brand del cuoco Francesco Fichera, che ha messo la sua impronta su diversi piatti del menù e che marchierà tutte le portate del Ravigan, grazie alla presenza come resident chef della sua fidatissima cuoca Monica Evangelista.

Caratteristica base: la cucina primordiale.
Un modo di cucinare che parte dalle tecniche primordiali puntando a unire a queste le conoscenze moderne per restituire sapori nuovi e genuini. Pietra miliare del menù del Ravigan è, senza dubbio, una particolare rivisitazione de ‘o ‘mbruoglio, di tradizione squisitamente partenopea, ri-immaginato dagli chef della casa.Un ristogastropub, come amano definirlo i proprietari, che mira ad essere uno spazio d’inclusione, oltre che di ristorazione, una casa comune per tutti coloro che credono nella “condivisione”, non solo sui social network.